Vai al contenuto pricipale
Oggetto:
Oggetto:

Popular music - 2015/2016

Oggetto:

Popular music - 2015/2016

Oggetto:

Anno accademico 2015/2016

Codice dell'attività didattica
SCF0053
Docente
Prof. Franco Fabbri (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea magistrale in Comunicazione e Culture dei media
Anno
1° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-ART/07 - musicologia e storia della musica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Conoscenze umanistiche di base, in particolare in ambito storico, sul periodo compreso tra l’inizio del Novecento e l’epoca attuale; è necessaria la capacità di comprendere e usare la terminologia della musica, dei media e dello spettacolo.
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Far riconoscere la specificità della musica (in generale) e della popular music (in particolare) come strumento di significazione e di comunicazione. Fornire una consapevolezza dell’estensione e dell’articolazione del campo multidimensionale della popular music, nel tempo e nello spazio, mettendo in evidenza le convenzioni comunicative che sono alla base della distinzione e dell’evoluzione diacronica dei generi. Collocare la popular music nella storia del Novecento, ponendola in relazione con lo sviluppo politico, sociale, culturale, tecnologico, economico delle parti del mondo prese in considerazione. 

Clarifying music’s (in general) and popular music’s (in particular) specificity as a means for signification and communication. Providing a sense for the extension and diversity of popular music’s multi-dimensional field, in time and space, focusing on the communicational conventions that establish differences among genres, as well as their diachronic development. Locate popular music in the history of the Twentieth century, relating it with the political, social, cultural, technological, economic development of the world’s areas considered.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine del corso lo studente sarà in grado di orientarsi nella storia della popular music, di collocare specifici generi e scene in relazione alla storia generale e ad altri generi e scene, di riconoscere le modalità specifiche di comunicazione caratteristiche di particolari generi, scene e stili oggetto durante il corso di approfondimenti.

At the end of the course students will be able to orient themselves in popular music history, to locate specific genres and scenes relating them to general history as well as to other genres and scenes, and to acknowledge characteristic communicational modes pertaining to genres, scenes and styles, dealt with in depth during the course.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni della durata di 36 ore complessive (6 CFU), che si svolgono in aula con l’ausilio di proiezioni e ascolti.

 

Lessons for an overall amount of 36 hours (6 CFU), taking place in a room equipped with audiovisual devices.

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale individuale; le domande possono prevedere l’ascolto e il commento di esempi musicali. Voto in trentesimi.

Individual oral, wherein questions may be also based on the listening of music examples. Votes are according to Italian academic system (maximum vote 30 cum laude).

Oggetto:

Programma

Il corso si concentra su periodi, scene e generi nella storia della popular music, a partire dall’inizio del Novecento, fino ai giorni nostri. Dato il carattere specialistico dell’insegnamento, il docente tratterà in modo approfondito – anche con analisi di testi musicali e verbali, e con ascolti intensivi – argomenti relativi a varie epoche e contesti, come (a puro titolo esemplificativo): la canzone napoletana; il cabaret e il Kabarett;; il tango; cakewalk, ragtime, jazz, swing; Tin Pan Alley, il musical e gli standard; la canzone in Italia dal Ventennio alla fine degli anni Cinquanta; il rebetico e l’entechno in Grecia; la chanson degli auteurs-compositeurs-interprètes; rhythm and blues, country & western e rock ‘n’ roll; la bossa nova; i cantautori e la canzone d’autore italiana; cantautori in Europa e nel mondo; il beat inglese; pop, folk revival e rock negli USA; canzone politica e folk revival in Italia; rock psichedelico e progressive in Europa e in America; le musiche da ballo dagli anni Sessanta agli anni Duemila (soul, disco, house, techno, ecc.); reggae, punk, new wave; il videoclip e MTV; la world music; hip-hop, grunge, alternative. 

The course is focused on periods, scenes and genres in the history of popular music, from the beginning of the Twentieth century, until to date. Given the advanced character of the course, the teacher will cover in detail – analyzing musical and verbal texts, and with intensive listening of examples – subjects located in various times and contexts, like (just to give examples): Neapolitan song; cabaret and Kabarett; Argentinian and Uruguayan tango; cakewalk, ragtime, jazz, swing; Tin Pan Alley, musical comedy and standards; popular music in Italy from the 1920s to the end of the 1950s; Greek rebetiko and entechno; French chanson by auteurs-compositeurs-interprètes; rhythm and blues, country & western and rock ‘n’ roll; bossa nova; Italian ‘cantautori’ and ‘canzone d’autore’; singer-songwriters in Europe and elsewhere; the British Invasion; pop, folk revival and rock in the USA; political song and folk revival in Italy; psychedelic and progressive rock in Europe and America; dance music from the 1960s to the 2000s (soul, disco, house, techno, etc.); reggae, punk, new wave; videoclips and MTV; world music; hip-hop, grunge, alternative.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Volumi e materiali obbligatori per tutti:

- Franco Fabbri, Around the clock. Una breve storia della popular music, Torino, Utet, 2008

- Franco Fabbri, Il suono in cui viviamo, Milano, il Saggiatore, 2008.

- Materiali di studio messi a disposizione del docente sul suo sito.

 Un volume a scelta tra i seguenti:

 - Reebee Garofalo, Rockin' Out: Popular Music in the USA, London, Pearson, 2010

- Dimitris Papanikolaou, Singing Poets: Literature And Popular Music in France And Greece, Oxford, Legenda, 2007

- Franco Fabbri, Goffredo Plastino (eds.), Made in Italy: Studies in Popular Music, London and New York, Routledge, 2013

Compulsory reading:

- Franco Fabbri, Around the clock. Una breve storia della popular music, Torino, Utet, 2008

- Franco Fabbri, Il suono in cui viviamo, Milano, il Saggiatore, 2008.

- Texts available on the teacher’s website.

 One volume chosen by students among the following:

- Reebee Garofalo, Rockin' Out: Popular Music in the USA, London, Pearson, 2010

- Dimitris Papanikolaou, Singing Poets: Literature And Popular Music in France And Greece, Oxford, Legenda, 2007

- Franco Fabbri, Goffredo Plastino (eds.), Made in Italy: Studies in Popular Music, London and New York, Routledge, 2013

Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Lunedì15:00 - 18:00
Martedì15:00 - 18:00
Lezioni: dal 28/09/2015 al 27/10/2015

Nota: Aula di lezione: ex Sala Lauree Lettere, p.t. Palazzo Nuovo.

Oggetto:

Note

Data l’importanza degli ascolti proposti durante le lezioni, la frequenza è fortemente consigliata.

Due to the importance of music examples listened to during lessons, attendance is strongly recommended.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 25/04/2015 17:21
Location: https://media.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!