Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:

PROMOZIONE DELL'IMMAGINE ISTITUZIONALE (LAUREA SPECIALISTICA)

Oggetto:

Anno accademico 2008/2009

Docente
Prof. Dunia Astrologo (Titolare del corso)
Corso di studi
[f005-c205] laurea spec. in comunicazione per le istituzioni e le imprese - a torino
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre (prima e seconda parte)
Tipologia
Per tutti gli ambiti
Crediti/Valenza
5
SSD dell'attività didattica
SPS/11 - sociologia dei fenomeni politici
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Programma

Programma del corso: PROMOZIONE DELL’IMMAGINE ISTITUZIONALE

n      Definizione degli obiettivi della Comunicazione nelle organizzazioni

n      Le imprese come organizzazioni

n      Cosa è l’immagine: una digressione

n      Immagine e identità delle organizzazioni e delle imprese

n      Le forme e gli strumenti della comunicazione nelle organizzazioni

n      La comunicazione organizzativa come comunicazione integrata: ruolo, articolazione obiettivi della comunicazione in azienda

n      La gestione della conoscenza in azienda:

·        Come e perché è cambiata l’organizzazione aziendale

·        L’economia della conoscenza e le sue nuove sfide

·        Come si organizza la conoscenza n azienda

·        Socializzazione e gestione delle conoscenze : knowledge management e community of practice

n      Le prospettive della comunicazione organizzativa: Enterprise 2.0 ovvero le dinamiche organizzative e le nuove tecnologie

 

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Il programma d'esame (per frequentanti e non) verrà comunicato ad inizio corso

BIBLIOGRAFIA MINIMA (consigliata per approfondimenti della materia)
Testi preparatori all’esame orale(ulteriori e più specifiche indicazioni verranno date all’inizio del corso):
1. E. Invernizzi “La comunicazione organizzativa: teorie, modelli, metodi.”Giuffrè, 2003
2. D. Bernstein, "Company image. La comunicazione d'Impresa tra immagine e realtà", Guerini e Associati 2005 ( ed. or. 1984)
3. Weinberger, D. “Arcipelgo web” Sperling & Kupfer Ed. 2002
4. Castells, M. “La nascita della società in rete”, Università Bocconi-EGEA 2002
Altri testi
5. Botton, M., Cegarra, J-J , Ferrari, B. “Il nome della marca. Creazione e strategia di naming” ,Guerini e A. Ed. 2002 (3^ ed.)
6. Braun, T. "Cogito ergo Brand. Da Eraclito a Popper: breve storia filosofica del branding", ETAS LAB, 2005
7. Butera, F., “Il castello e la rete. Impresa, organizzazioni e professioni nell’Europa degli anni ‘90”, F.Angeli 199
8. Castells, M. “La nascita della società in rete”, Università Bocconi-EGEA 2002
9. Celaschi, F.,Cappelieri, A., Vasile, A. “Lusso versus design. Italian design, beni culturali e luxury system”, F. Angeli 2005
10. Cerana, N. "Comunicare la responsabilità sociale", FrancoAngeli. 2006
11. Codeluppi, V. “Il potere della marca: Disney….” Bollati Boringhieri 2001
12. Consonni, A. "Comunicare l'impresa", Ipsoa 1987
13. D. Bernstein, "Company image. La comunicazione d'Impresa tra immagine e realtà", Guerini e Associati 2005 ( ed. or. 1984)
14. Damascelli, N. , Norsa, L. "Come fare comunicazione d'impresa", FrancoAngeli, 1993
15. De Martini, A. “La comunicazione people-oriented. Un nuovo modello per la comunicazione d’impresa” Guerini e Ass., 2002
16. Del Mare, G."Che cos'è la comunicazione d'impresa", Lupetti
17. Didi-Huberman G. “Immagini malgrado tutto”, Cortina 2003
18. E. Invernizzi “La comunicazione organizzativa: teorie, modelli, metodi.”Giuffrè, 2003
19. Fiorani, E. “Grammatica della comunicazione”, Lupetti 2002
20. G. Volpato (a cura di), “Il knowledge management come strumento di vantaggio competitivo”, Carocci 2007
21. Gensini, S. (a cura di) “Manuale della comunicazione”, Carocci 2001
22. Grivet Foiaia, L. “Web 2.0- Guida al nuovo fenomeno della rete” Ulrico Hoepli Ed. 2007Informatica
23. Invernizzi, E. “Manuale di relazioni pubbliche 2. Le competenze e i servizi specializzati” McGraw-Hill Companies, 2006
24. Invernizzi, E. “Manuale di relazioni pubbliche. Le tecniche e i servizi di base” McGraw-Hill Companies, 2005
25. Joly M. “Introduzione all’analisi dell’immagine”, Lindau 1999
26. Lakoff, G. “Non pensare all’elefante!” (Fusi orari) Internazionale, 2006
27. Lawendel, A. (a cura di), “Living network. L’intelligenza delle cose al servizio delle persone” Il Sole 24 Ore / Reply 2007
28. Paccagnella, L. “Sociologia della Comunicazione”, Il Mulino 2004
29. Pasca, V., Russo, D. “Corporate Image. Un secolo d’immagine coordinata, dall’AEG alla Nike”, Lupetti 2005
30. Pira, F. "Come creare un ufficio stampa", Sperling & Kupfer.
31. Semprini, A. “La Marca. Dal prodotto al mercato, dal mercato alla società” , Lupetti 2003 (ed. or.1995)
32. Tapscott,D., Williams, A.D., “Wikinomics. La collaborazione di massa che sta cambiando il mondo” RCS Libri 2007
33. Weinberger, D. “Arcipelgo web” Sperling & Kupfer Ed. 2002
34. Wenger, E. “Comunità di pratica. Apprendimento, significato, identità”, R. Cortina Ed. 2006
35. Wenger, E., Mc Dermott,R., Snyder, W.M. “Coltivare comunità di pratica. Prospettive ed esperienze di gestione della conoscenza” Guerini e ass. 2007
Torino, giugno 2008



Oggetto:

Note

E' fortemente consigliato aver frequentato e sostenuto l'esame di Sociologia dell'organizzazione (Prof. Albano) e/o di Pianificazione aziendale (Prof. Di Raco) o esame analogo presso altra Facoltà/Università. Sono richieste conoscenze specifiche di principi e teorie di comunicazione organizzativa.

Si consiglia di registrarsi al corso: 80 posti disponibili

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 07/04/2014 15:32

Non cliccare qui!