Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

FILOSOFIA DELLA RELIGIONE (LAUREA MAGISTRALE)

Oggetto:

Anno accademico 2012/2013

Codice dell'attività didattica
LET0331
Docente
Marco Ravera (Titolare del corso)
Corso di studi
controllare nei Piani carriera a quali Corsi di studio è offerto l'insegnamento, a seconda della coorte di riferimento
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre - seconda parte
Tipologia
Per tutti gli ambiti
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
M-FIL/01 - filosofia teoretica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

“Il mio nome è Legione, perché siamo in molti.” (Luca 7, 30).

Filosofia e demonologia nel pensiero contemporaneo.

“I am Legion, because many demons had entered into him.” (Luke 7, 30).

Philosophy and Demonology in the Contemporary Thought.

Oggetto:

Programma

Cosa significa, dal punto di vista filosofico, interrogarsi oggi sulla figura di Satana? Le nostre conquiste scientifiche e tecnologiche non ci inducono forse a pensare che si tratta meramente di una superstizione ormai felicemente superata? Tuttavia, la simbolica diabolica è uno dei punti cruciali per la cultura occidentale e chiede – dopo secoli di esegesi e di teologia – di essere ripensata da un punto di vista strettamente filosofico. Attraverso il confronto con la prospettiva di René Girard, che ha reinterpretato originalmente la figura di Satana in chiave mimetico-sacrificale, il corso si propone di ripercorrere alcune letture filosofiche “classiche” della demonologia, dal Malleus maleficarum alla Filosofia della rivelazione di Schelling, dal saggio The Devil di Collingwood ai Demoni di Dostoevskij, e ancora da I fratelli Karamazov ai Tre dialoghi e il racconto dell’Anticristo di Solovev.

From a philosophical point of view, what does it currently mean to question about the figure of Satan? Our scientific and technological achievements may not lead us to think that this is merely an outdated superstition? However, the diabolic Symbolic is a central theme in Western culture and requires - after centuries of Exegesis and Theology - to be rethought from a strictly philosophical point of view. Through a comparison with René Girard, who originally reinterpreted the figure of Satan in a mimetic-sacrificial key, this course aims to retrace some philosophical classic interpretations of Demonology, from the Malleus Maleficarum to the Philosophy of Revelation by Schelling, from The Devil by Collingwood to The Demons by Dostoevskij, from The brothers Karamazov to The three dialogues and the story of the Antichrist by Soloviev.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Testi d’esame:

R.Girard, Vedo Satana cadere come la folgore, trad. it. Milano, Adelphi 2001.

C.Tarditi, Il diavolo, probabilmente, Torino, Lindau 2012.

 

Uno a scelta fra i seguenti:

H.Institoris, Il martello delle streghe: la sessualità femminile nel transfert degli inquisitori, Milano, Spirali 2003.

F.W.J.Schelling, Filosofia della rivelazione, trad. it. Milano, Rusconi 1997.

R.G.Collingwood, The Devil, in Faith and Reason,Chicago, Quadrangle 1967.

R.Girard, Dostoevskij: dal doppio all’unità, trad. it. Milano, SE 1996.

V. Solovev, I tre dialoghi e il racconto dell’Anticristo, trad. it. Genova, Marietti, 1996.  

S.Morigi, Un essere “vuoto di essere”, “morale e risolutamente manicheo”. Il demoniaco e la demonologia come “sapere paradossale” in René Girard, in Bubbio P.D. - Morigi S. (a cura di), Male e redenzione. Sofferenza e trascendenza in René Girard, Torino, Ed. Camilliane 2008, pp. 151-246.

A.Boureau, Satana eretico. La nascita della demonologia nell’Occidente medievale, trad. it. Milano, Baldini Castoldi, 2006.

F.Dostoevskij, I fratelli Karamazov, trad. it. Milano, Mondadori, ultima ed. 2004 (Libro V).

Altri testi saranno indicati nel corso delle lezioni.

Exam texts:

R.Girard, Vedo Satana cadere come la folgore, trad. it. Milano, Adelphi 2001.

C.Tarditi, Il diavolo, probabilmente, Torino, Lindau 2012.

 

A text chosen from the following:

H.Institoris, Il martello delle streghe: la sessualità femminile nel transfert degli inquisitori, Milano, Spirali 2003.

F.W.J.Schelling, Filosofia della rivelazione, trad. it. Milano, Rusconi 1997.

R.G.Collingwood, The Devil, in Faith and Reason,Chicago, Quadrangle 1967.

R.Girard, Dostoevskij: dal doppio all’unità, trad. it. Milano, SE 1996.

V. Solovev, I tre dialoghi e il racconto dell’Anticristo, trad. it. Genova, Marietti, 1996. 

S.Morigi, Un essere “vuoto di essere”, “morale e risolutamente manicheo”. Il demoniaco e la demonologia come “sapere paradossale” in René Girard, in Bubbio P.D. - Morigi S. (a cura di), Male e redenzione. Sofferenza e trascendenza in René Girard, Torino, Ed. Camilliane 2008, pp. 151-246.

A.Boureau, Satana eretico. La nascita della demonologia nell’Occidente medievale, trad. it. Milano, Baldini Castoldi, 2006.

F.Dostoevskij, I fratelli Karamazov, trad. it. Milano, Mondadori, ultima ed. 2004 (Libro V).

Other texts will be indicated during the lessons.



Oggetto:

Note

Filosofia della Religione 

 

Philosophy of Religion

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 07/04/2014 15:32

Location: https://media.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!